Ci raccontiamo con le foto

Qui è la nostra sede di vendita (bè è casa mia in sostanza...)

Qui siamo alla prima fiera del settore florovivaistico a cui abbiamo partecipato : Flor 15 a Revigliasco (To)

Questo è l'essicatoio a castello ideato quando, nel 2014, non smetteva mai di piovere...

Questo è mio figlio, spesso viene ad aiutarmi nelle fiere più frequentate. Non sempre ma a volte è dura dare retta a tutti come si vorrebbe.

Questa è stata la nostra prima lettiera impiantata a novembre del 2013... mamma mia come passa il tempo...

Questo è l'essicatoio a ponte che abbiamo al coperto (sopra l'automobile speriamo che gli ancoraggi non cedano mai...)

Qui siamo a FLOR AUTUNNO 2015 la manifestazione che si svolge a Torino in via Carlo ALberto e dintorni, nella foto ci sono anch'io il titolare

Qui siamo a "due giorni per l'Autunno 2015 " nella splendida cornice del Castello di Masino, per l'occasione è venuta ad aiutarmi anche Patty mia moglie

E questa è stata l'ultima "fatica" del 2015 :la partecipazione a Fiorile nella "mia" Moncalieri, arrivederci al 19-20 Marzo 2016 alla manifestazione "Follia in Fiore" a Collegno (To)

Qui c'è in sintesi tutto il packaging del nostro prodotto in versione fine : sacchetti da 2,5 kg. / 5 kg. / 10 kg. e 20kg.

Sacchetto da 2,5 kg. al costo di € 2,00. Questa è la confezione meno conveniente (€ 80,00 al quintale) ma la vendiamo esclusivamente nelle fiere ed ha una valenza soprattutto di prova del prodotto e ha il pregio di essere facilmente trasportabile anche a mano in posti scomodi come le fiere , il relativo alto costo è dovuto alle spese di packaging che sono pressoché uguali ai sacchi di peso maggiore e anche perché la partecipazione agli eventi florovivaistici ha degli oneri non indifferenti. Con questo sacchetto è possibile fertilizzare da 10 a 15 vasi dal diametro di 30 cm.come sempre raccomandiamo di bagnare il vaso affinché il nutrimento penetri verso le radici. Questa confezione è l'unica che ci raccomandiamo di non conservare oltre i sei mesi perché il sacchetto non è microforato.

Sacchetto da kg.5 costo € 3,00 (€ 60,00 al quintale) è il formato ideale per chi ha solo dei vasi da fertilizzare : considerando un diametro medio di cm.30 si riescono già a concimarne una trentina, come sempre raccomandiamo di bagnare il vaso affinché il nutrimento penetri verso le radici.

Sacchetto da kg.10 costo € 5,00 (€ 50,00 al quintale) è il formato ideale per chi ha un piccolo orticello fino a 5 mq. non ci stancheremo mai di raccomandare che bisogna cercare di non concimare l'erba quindi nel caso di piantine (peperoni, melanzane, pomodori ecc.)è preferibile fare il solco un po' più profondo in modo da mettere l'humus direttamente sotto le radici pronto per essere assimilato e lontano dall'alimentare le erbe infestanti.

Questo è il sacco da 20kg. a €9,00 è il più conveniente in assoluto perché l'humus viene a costare € 45,00 al quintale e se ne prendono almeno tre il prezzo scende ancora di un'euro al sacco portanto il costo al quintale a € 40,00 .... assolutamente concorrenziale se confrontato con altri prodotti (stallatici, terricci, torbe ecc.) anche perché ne basta molto meno per nutrire le vostre piante e piantine. Acquistando un sacco da 20 kg. si può agevolmente concimare un orto da 10mq. oppure quasi un centinaio di vasi del diametro da 30 cm.

un po' di "colore" queste sono le mie oche : Piuma il maschio in primo piano e Penna, il primo lo preferisco perché ha una forte personalità, è domestico come un cagnolino e per questo è più simpatico ; l'altra oca che è femmina la preferisco perché tra un po' (forse a Marzo) comincerà a sfornare una quarantina di grandi (tre volte quello di gallina) e succulente uova, mentre entrambi fanno una guardia formidabile....

Questa è la mia tenerissima cagnetta : Luna, tenera, dolce (dopo un periodo da cucciolo come Attila) ma serve a tutto meno che a fare la guardia è però bello da vedere come si fa coccolare dai bambini quando escono dall'asilo adiacente a casa mia...

Infine questa è la mia gatta Pallina penso che sia l'animale che abbia stabilito il record mondiale di opportunismo : mi chiama miagolando insistentemente quando ha fame, appena ho soddisfatto la sua necessità si guarda bene dal farsi coccolare o accarezzare , scappa a farsi gli affari suoi e ritorna solo quando ha di nuovo fame.... è bello vederla però a farsi le coccole con Luna !!

Questa è la lettiera "Verdi" impiantata a Marzo 2015, tra qualche giorno, dopo le sospirate piogge verrà smantellata per prima e creata una nuova lettiera. Il nome dato alla lettiera è dedicata ad un musicista come tutte quelle del 2015, quest'anno il filo conduttore sarà in onore della saga "Star Wars", invece l'utilità di nominare le lettiere dovrete scoprirla voi nella sezione "gioco a premio"

Questa invece è l'ultima nata del 2015, non sarà smantellata prima della fine dell'anno

Questo è uno dei cartelli che contrassegnano le lettiere.

Questa è una pensilina a terra, (ne ho 3 in tutto) serve per far asciugare l'humus grezzo per poterlo poi in seguito fresare e tritare prima di insaccarlo.

Questo è l'humus grezzo appena raccolto dal campo, verrà fatto essiccare, fresato e infine tritato e insaccato.

Qui l'humus staziona da 2 a 15 giorni (a seconda della stagione) ad essiccare al punto giusto per poter proseguire la lavorazione

Questo è un altro stadio di lavorazione : qui humus è stato già essiccato (asciugato sarebbe più corretto) e fresato.

Qui l'humus ha ricevuto l'ultima lavorazione : la tritatura, dopo di ciò viene insaccato come si vede dalla foto, notare la filiera tutta artigianale che garantisce un prodotto non perfettissimo ma assolutamente puro e genuino, quel secchio verde che si intravede sulla destra serve per la raccolta delle impurità raccolte manualmente durante fresatura e insaccamento.

02-05-2016 questo è il nuovo essicatoio (provvisorio) per aumentare la produzione visto le molte (gradite) richieste della clientela.

Questo è il solco che ho fatto per mettere giù le patate, non fate caso che ho abbondato con l'humus , a me non costa che la sola fatica, comunque cosi intendo per l'uso sotto la pianta che sia, pomodoro, peperone, melanzana o altro.

Ecco qui la mia fila di rigogliose patate che ho piantato con sotto l'humus di lombrico e hanno già "passato" anche la grandine

Questa è una foto fatta dall'altra parte del campo , altro punto di vista...

Ecco come faccio a tenere le lettiere umide (quando ci riesco) ogni volta un giro con 800 litri d'acqua presi dal pozzo di casa... eppure c'è chi mi dice che il mio humus è caro... provare per credere

Alluvione 25-11-2016 ho avuto fortuna : l'acqua si è fermata a 100 metri dalle lettiere

Alluvione 25-11-2016 : foto ravvicinata

Ed ecco fresco, fresco il nuovo essicatoio a terra con la produzione del quale spero di riuscire a far fronte alla richiesta di humus che mi aspetto nei prossimi mesi e per la quale vi sono molto grato.

Ed ecco l'inserimento nel mio campo (stabilimento a cielo aperto ad impatto zero) del nuovo essicatoio con il quale porto a 50 mq. circa la superficie essiccante per una produzione nei caldi mesi estivi di circa 600 kg. di humus essiccato ogni settimana.

Questo è il nostro stabilimento (con l'erba appena tagliata purtroppo non è sempre così) ad Agosto 2017

Con gli scatti che vedete scoprite un pò della nostra storia e del nostro lavoro....

 

UA-73825618-1