Ed eccoci di nuovo in pista, un primo assaggio espositivo di una giornata dopo la pausa estiva di 45 giorni, prima del "tuffo" nelle importanti e numerose fiere autunnali. La location che ci ospita è Usseglio nelle valli di Lanzo, ridente cittadina a 1300 metri di quota che garantisce un clima fresco e condizioni ottimali per lavorare. La rassegna è piuttosto carina con molti più stand di quanti mi aspettassi (credo fossero almeno una cinquantina). Fin qui le note positive per il resto a cominciare dall'impossibile strada in molti punti più che stretta e quindi pericolosa visti i molti "Speedy Gonzales" (guidatori che si credono rallysti) che si incrociano sia all'andata che al ritorno all'organizzazione che mi ha lasciato perlomeno perplesso per il fatto che per posizionare il mio stand ho trovato solo un cartello con scritti i nomi mio e dei colleghi che dovevamo disporci su una piazzetta ma senza regole precise per finire al pubblico discretamente numeroso ma ancora una volta molto ma molto "parco", devo anche annotare purtroppo che parecchie persone non afferrano cosa sia il mio prodotto e lo sento chiamare "terriccio", "letame", "terra" e quant'altro mentre è puro concime naturale, inodore e biologico ... quando per capire  basterebbe leggere anche solo qualcuno dei miei cartelli esplicativi esposti....

Si comincia con la "solita" foto del mio stand adattato di volta in volta allo spazio disponibile

Uno sguardo ai colleghi più vicini....

Una simpatica sfilata di personaggi in costumi piemontesi

Una casetta infiorata

Un panorama incantevole...

Il banco di un collega artigiano molto in gamba..

Un altro banco con dei piccoli capolavori