Con Masino ho chiuso per quest'anno la mia partecipazione alle fiere florovivaistiche, poche per la verità perchè per la prima parte della stagione non si potevano fare e in autunno avendo eccessivi impegni con l'altra mia professione (artigiano edile n.d.r.) ho partecipato alle due edizioni di Flor a Torino e alla Tre giorni per il Giardino a Masino. Stendiamo un velo pietoso su Flor di Giugno perchè per me è stato fallimentare alle consuete difficoltà che incontra il mio prodotto si aggiungeva anche il pubblico distratto e dulcis in fundo la pioggia della domenica pomeriggio ... A FloReal a Stupinigi, tre belle giornate con abbondante pubblico ma non ero troppo ben posizionato e la gente ovviamente non aveva molta voglia di caricarsi con i pesi dei miei sacchi senza contare che l'organizzazione (era la prima volta in quella location è comprensibile) ha penalizzato chi aveva merci pesanti non predisponendo un servizio di noleggio carrelli e una (o almeno due) più agile postazione di carico merci, comunque ho avuto parecchi contatti che fanno ben sperare per il futuro. A Masino ci sono tornato con un po di emozione : erano due anni che a causa del maledetto covid non ci mettevo più piede, fortunatamente a dispetto della fama che ha il luogo (almeno un giorno di pioggia su tre) ha fatto tre splendide giornate di sole, sono arrivate molte persone e, nonostante non avessi lettiere con vermi per colpa della siccità, ho avuto un buon volume di vendite anche grazie ai molti affezionati clienti che tornano ogni volta e in particolar modo un simpaticissimo signore Toscano che vive in Svizzera e che viene a Masino principalmente per rifornirsi del mio humus, cose queste che alleviano molto le levatacce, la fatica e la stanchezza che inevitabilmente affiorano alla sera dopo 13/14 ore di lavoro. Per contro ribadisco la delusione nel vedere sfilare davanti al mio stand migliaia di persone che non dico non acquistano (non ho simili pretese) ma manco girano lo sguardo, manco capiscono cosa produco, spesso si scambiano battutine e sorrisini ironici (è certo che l'humus è merda ma vi sfido a trovare un concime naturale che non lo sia...) ma non vogliamo tutti quanti salvare il pianeta ? Per quanti non lo sapessero nel mio piccolo allevamento ogni anno smaltisco in modo ecologico 100 tonnellate di letame e ne ricavo circa 50 di humus che non inquina vi pare poco ?